venerdì, 19 Aprile , 24

Israele attacca l’Iran, appello del G7: “Serve un passo indietro”

Blinken: Usa non coinvolti. Tajani: unità di...

Riviera Film Festival, Ambra e Martina Stella tra i protagonisti

Dal 7 maggio a Sestri Levante Nicolas...

Fmi: in Europa atterraggio morbido raggiungibile ma sfide non facili

Preservare crescita duratura e stabilità dei prezzi...

Attacco israeliano a Damasco, convocata riunione emergenza Onu

Video newsAttacco israeliano a Damasco, convocata riunione emergenza Onu

Ucciso alto esponente dei pasdaran. Proteste a Teheran

Milano, 2 apr. (askanews) – Bruciano le bandiere americane e di Israele nelle strade di Teheran dopo l’attacco contro l’edificio del consolato generale iraniano a Damasco. Il Consiglio di sicurezza dell’Onu si riunisce, su richiesta della Russia, per discutere del raid attribuito a Israele.Lunedì 1 aprile nella capitale della Siria la sede diplomatica iraniana è stata colpita da un raid aereo. Nell’attacco sono rimaste uccise almeno sei persone, tra le quali Mohammad Reza Zahedi, il militare più importante dell’Iran in Siria, esponente delle Guardie della Rivoluzione, insieme ad altri ufficiali Pasdaran.Il ministro degli Esteri iraniano ha condannato l’attacco come una violazione di tutti gli obblighi e le convenzioni internazionali. Ha detto che Israele sarà responsabile delle conseguenze di questa azione”.”Il nostro popolo è abituato a rispondere a questi attacchi codardi e a dimostrare all’umanità che questi attacchi possono essere contrastati solo con maggiore fermezza e maggiore sostegno al popolo palestinese e alla resistenza, sia in Iraq che nel sud del Libano”, ha dichiarato Faisal Mekdad, ministro degli Esteri siriano parlando tra le macerie della sede diplomatica iraniana a Damasco.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles