mercoledì, 17 Aprile , 24

Gli occhi delle donne dal carcere: la Santa Sede in Biennale

Alla casa circondariale in Giudecca il progetto...

G7 a Capri verso sanzioni a Iran e sistemi difesa aerea a Kiev

Piena sintonia Italia-Usa. Tajani: Teheran non può...

Da Vinitaly un’iniezione di fiducia per l’intero settore del vino

Malgrado il momento complesso, espositori, operatori e...

Mattarella plaude ad accordo Ue migranti, ora “scelte su competitività”

Capo dello Stato a Sofia esprime preoccupazione...

Una madre coi palloncini per “portare gioia” agli ostaggi

Video newsUna madre coi palloncini per "portare gioia" agli ostaggi

L’attesa fuori dal Children’s Medical Center di Petah Tikva

Milano, 24 nov. (askanews) – “Sono bambini della stessa età dei miei figli, è triste e straziante. Desidero che ognuno di loro torni a casa per vivere in pace e felicità”. A parlare è Moran Madanes, una residente locale che è venuta con i suoi figli ad aspettare l’arrivo degli ostaggi fuori dal Centro medico pediatrico Schneider a Petah Tikva. “Siamo venuti perché potessero vedere qualcosa di bello, dopo aver visto soldati e gente della Jihad Hamas, e poi gli elicotteri. Sono solo bambini, come è possibile che un bambino di 2 o 3 anni sia testimone di queste cose? Allora abbiamo portato palloncini per portare loro gioia”.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles