sabato, 2 Dicembre , 23

Torino Film Festival, Premio Stella della Mole a Oliver Stone

Alle 15.30 Roma, 2 dic. (askanews) – Nell’ambito...

Tosca di nuovo artista residente all’Auditorium Parco della Musica

1 gennaio con “Unico”, poi “D’Altro canto”...

Power100 di Art Review: Nan Goldin prima, potere agli artisti

La classifica annuale sui più influenti del...

Moto, Ancma: vendite novembre +1,8%, verso anno migliore dal 2011

Scooter -3,9%. Senza incentivi crolla l’elettrico -63,7% Milano,...

Tim, ok Cda a cessione rete a Kkr: 11 consiglieri votano sì

Dall'Italia e dal MondoTim, ok Cda a cessione rete a Kkr: 11 consiglieri votano sì

(Adnkronos) – Il Cda di Tim che si è appena concluso, secondo quanto si apprende, avrebbe dato il via libera alla cessione della rete al fondo statunitense Kkr. L’ok è arrivato con 11 voti favorevoli. Si tratta di un risultato, questo, che supera le più rosee aspettative. Il board ha approvato la vendita senza che questa decisione debba passare né per il voto di un’Assemblea straordinaria né da un’Assemblea consultiva. 

Con questo Cda di oggi si conclude un lungo weekend. La riunione di venerdì del cda si era focalizzata sugli studi portati dagli advisor in tema di congruità dell’offerta rispetto al valore degli asset e sulla sostenibilità dell’assetto che comporterà la cessione della rete e, cioè, il futuro di ServiceCo. 

Sabato, invece, il board che si era aggiornato ha affrontato le altre cruciali tematiche di profilo legale su quale organo sociale sia competente a deliberare. Alla riunione del board di sabato erano presenti gli advisor di Tim. A rispondere alle domande dei consiglieri di amministrazione c’erano gli advisor finanziari Goldman Sachs, Mediobanca, Lion Tree, Equita e Vitale con le loro fairness opinion sull’offerta di Kkr. 

Per gli aspetti legali, c’era il consulente del gruppo Francesco Gatti. C’erano poi i giuristi che hanno espresso i loro pareri sul nodo relativo agli organi sociali che devono deliberare sull’operazione, Piergaetano Marchetti e Andrea Zoppini, e ci sono i giuristi che si sono pronunciati sulla questione della correlazione come parte correlata del Mef. 

 

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles