Oscurati 190 siti porno, rivolta online e proteste in Thailandia

Appena Pubblicati

Desideri: “Notificata la diffida per Impegno Civico a Di Maio e Tabacci”

ROMA – “Ieri i nostri avvocati hanno notificato, presso gli uffici ministeriali, dopo la presentazione del simbolo di Impegno...

Afghanistan, Kamal Fakhruddin: “Quanti errori, ora è il baratro”

ROMA – È stata una storia segnata da “tanti errori e da scelte amare”, sia da parte della Nato...

COVID-19, AGGIORNAMENTO

Il bollettino di oggi 14 agosto 2022 (dati aggiornati alle 23.59 di ieri). continua a leggere sul sito di...

AGI – Una rivolta sui social e una manifestazione di piazza contro l’oscuramento di Pornhub e di altri 190 siti pornografici in Thailania: si è aperto un nuovo fronte nel Paese del sud-est asiatico, attraversato da mesi dalle proteste studentesche contro monarchia ed esercito. Il ministro dell’Economia digitale, Puttipong Punnakanta, ha annunciato lo stop nell’ambito della lotta alla pornografia e ai siti di scommesse online, illegali in base alla legge thailandese. In rete, però, si è scatenata una protesta contro quella che viene definita come un’inaccettabile censura.

I numeri da record di Pornhub

L’hashtag #SavePornhub è subito dilagato su Twitter in un Paese,

Continua a leggere sul sito di riferimento

L’articolo Oscurati 190 siti porno, rivolta online e proteste in Thailandia proviene da Notiziedi.

continua a leggere sul sito di riferimento

L’articolo Oscurati 190 siti porno, rivolta online e proteste in Thailandia proviene da cittadinapoli.com.

continua a leggere sul sito di riferimento

ULTIM'ORA

COVID-19, AGGIORNAMENTO

Il bollettino di oggi 14 agosto 2022 (dati aggiornati alle 23.59 di ieri). continua a leggere sul sito di riferimento

Università Tor Vergata Piero Angela: ragazzi attenti alle bufale

ROMA – “Andare avanti insieme alla macchina, non essere esclusi da essa”. Cosi' Piero Angela sintetizza, davanti a una platea di giovani, il suo...

Potrebbe interessarti anche...