venerdì, 23 Febbraio , 24

Think tank nato da McKinsey suggerì a Cina politiche indigeste a Usa

Urban China Initiative propose rapporto stretto imprese-militari Roma,...

Gli Usa tornano sulla Luna dopo 52 anni, sbarcato il lander Odysseus

Primo allunaggio da parte di un’entità non...

La Roma passa ai rigori, Feyenoord ko

Giallorossi agli ottavi di Europa League, domani...

Riciclo, Industrial Deal e Green Deal al centro della nuova Europa

Il messaggio dall’incontro WEC Italia – Globe...

Mattarella: guerra nasce da animo uomini, serve cultura di pace

Video newsMattarella: guerra nasce da animo uomini, serve cultura di pace

“Rischiamo di abituarci all’orrore delle guerre”

Roma, 31 dic. (askanews) – “La guerra non nasce da sola. Non basterebbe neppure la spinta di tante armi, che ne sono lo strumento di morte. Così diffuse. Sempre più letali. Fonte di enormi guadagni. Nasce da quel che c’è nell’animo degli uomini. Dalla mentalità che si coltiva. Dagli atteggiamenti di violenza, di sopraffazione, che si manifestano. È indispensabile fare spazio alla cultura della pace. Alla mentalità di pace”. E’ l’appello che il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, rivolge in occasione del discorso di fine anno agli italiani ricordando quanto ognuno di noi sia determinante per cambiare la mentalità.”Il rischio, concreto, è di abituarsi a questo orrore. Alle morti di civili, donne, bambini. Come – sempre più spesso – accade nelle guerre”. E’ l’allarme lanciato dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel suo discorso di fine anno.Il capo dello Stato mette in guardia dal racconto che spesso viene fatto dai contendenti di una conflitto, come quello tra Russia e Ucraina dove si misura “la tragica contabilità dei soldati uccisi. Reciprocamente presentata; menandone vanto. Vite spezzate, famiglie distrutte. Una generazione perduta e tutto questo accade vicino a noi e graveranno sul futuro delle nostre generazioni”.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles