La femminilità dipinta. Grazia carnale ed estasi mistica

Appena Pubblicati

Al via il G7 in Germania. Von der Leyen: “L’energia spinge i prezzi, la risposta è il RePowerEu”

ROMA – “Prima sessione. Per rafforzare l'economia globale, dobbiamo: affrontare l'inflazione, mantenendo la crescita; sostenere la sostenibilità ambientale e...

COVID-19, AGGIORNAMENTO

Bollettino Ufficiale Covid-19 del 26 giugno 2022 continua a leggere sul sito di riferimento

Biden promette battaglia sull’aborto: “Corte Suprema estrema”. E chiama il popolo al voto

ROMA – “So che molti di noi sono frustrati e disillusi dopo che la Corte Suprema ha tolto qualcosa...

Dal 25 febbraio la mostra ospitata nei locali del Museo Campano di Capua

La femminilità dipinta. Grazia carnale ed estasi mistica. Dal 25 febbraio in mostra le opere della Collezione della Fondazione De Chiara De Maio ospitate nei locali del Museo Campano di Capua. Curatore della mostra il professor Vincenzo De Luca.

Un percorso artistico che, attraverso le circa 25 opere della Fondazione De Chiara De Maio, indaga sulla fisicità e sul pensiero femminile permettendo di riscoprire, in un lungo arco temporale, la considerazione della donna e la sua rappresentazione squisitamente pittorica e scultorea.

Ad accompagnare l’inaugurazione, una magnifica degustazione a cura di Carmasciando e della Pasticceria Vignola e una performance della ARB Dance Company.

L’anteprima dell’esposizione si è tenuta lo scorso 29 dicembre, alla presenza, tra gli altri, del Presidente del CDA del Museo Campano Rosalia Santoro e del Direttore Giovanni Solino; la mostra è rientrata nelle attività del progetto Vestigia di Natale realizzato con il sostegno della Regione Campania e con il patrocinio della Provincia di Caserta e della città di Capua.

La Fondazione nasce nel 2019 dalla volontà del Presidente di celebrare la memoria dei genitori Giuseppina De Chiara e Michele De Maio, attraverso l’arte.

Il tavolo di lavoro della Fondazione De Chiara De Maio è quello di confrontarsi, progettare e realizzare iniziative culturali attraverso mostre e pubblicazioni in collaborazione con musei, studiosi e professionisti di settore.

La mission della Fondazione mira ad esplorare, oltre l’opera di artisti e movimenti celebri, anche aree e protagonisti della storia dell’arte meno noti, sempre con un’attenzione particolare al territorio di appartenenza, valorizzare e promuovere il patrimonio artistico e territoriale ed essere incubatore di idee operando in sinergia con amministrazioni locali, associazioni, operatori culturali, mondo produttivo e comunità, sicuri dell’idea che con la cultura si possa creare crescita e benessere a beneficio dell’intero territorio.

L’articolo La femminilità dipinta. Grazia carnale ed estasi mistica proviene da Notiziedi.

continua a leggere sul sito di riferimento

ULTIM'ORA

COVID-19, AGGIORNAMENTO

Bollettino Ufficiale Covid-19 del 26 giugno 2022 continua a leggere sul sito di riferimento

Mafia, Saviano: “La situazione è drammatica, infiltrazione criminale immensa”

ROMA – “Non è difficile fare un bilancio, la situazione è drammatica, nel senso che il sistema giudiziario è lento, spesso inefficace, macchinoso. Dall'altro...

Potrebbe interessarti anche...