Invitalia: Santomauro (commercialisti), esclusione professionisti da “Impresa Sicura” è ingiustificabile

Appena Pubblicati

Orrore negli Usa: 18enne spara in una scuola elementare e uccide 19 bambini

(Foto d'archivio) ROMA – Nuova strage a colpi di armi da fuoco negli Stati Uniti. Un ragazzo di 18 anni,...

Le prime pagine dei quotidiani di Mercoledì 25 Maggio 2022

RIPRODUZIONE RISERVATA Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE...

Nuovo caso di vaiolo delle scimmie a Roma: salgono a cinque gli episodi in Italia

ROMA – “Sono saliti a cinque i casi di vaiolo delle scimmie in Italia. Un quinto caso, con caratteristiche...

TRANI – “L’esclusione delle attività professionali dal bando ‘Impresa Sicura’, in attuazione del Decreto ‘Cura Italia’ è ingiustificabile. Rivolgo un appello al presidente nazionale dei commercialisti Massimo Miani e al presidente del Cup Marina Calderone affinché possano far sentire la voce dei professionisti presso il governo e Invitalia, spingendo per la modifica del provvedimento”. Lo ha detto Fedele Santomauro, presidente dell’Unione commercialisti di Trani e consigliere d’amministrazione della Cassa di Previdenza dei Ragionieri e degli Esperti Contabili.

“I professionisti sono parte integrante del tessuto produttivo italiano e nel corso di questo periodo di COVID-19 hanno vissuto le difficoltà dell’emergenza sanitaria, restando ‘Utili al Paese’ e vicini a tutte le aziende (infettate dal caos normativo) che ne hanno avuto bisogno, in particolar modo nell’attuazione delle misure adottate dal Governo dovendo spesso dare la giusta interpretazione, in questa giungla di decreti e comunicati vari, che hanno generato solo incertezze”.

“Per la ripresa dell’attività lavorativa all’interno degli studi professionali è necessario attivare idonee condizioni di sicurezza con la sanificazione e l’acquisto dei dispositivi di protezione individuale per la salvaguardia di tutti. Proprio per questo motivo – ha osservato Santomauro – appare incomprensibile l’esclusione dei professionisti dal bando che prevede il rimborso del 100% delle spese sostenute per evitare il contagio. Anche i commercialisti hanno l’obbligo di tutelare la propria salute, quella dei dipendenti, dei clienti e dei fornitori”.

ULTIM'ORA

Le prime pagine dei quotidiani di Mercoledì 25 Maggio 2022

RIPRODUZIONE RISERVATA Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l'indirizzo www.dire.it L'articolo Le prime...

Italiani sempre più sportivi ma la pigrizia a volte prende il sopravvento

ROMA – Più sportivi e più consapevoli dell'importanza dell'esercizio fisico per la salute del corpo e della mente. É la fotografia degli italiani post...

Tg Politico Parlamentare, edizione del 24 maggio 2022

VERSO INTESA SU BALNEARI, ARRIVANO GLI INDENNIZZI Si avvicina l'intesa sui balneari. Dopo l'ultimatum del premier Mario Draghi che, in caso di mancato accordo, ha...

Potrebbe interessarti anche...