sabato, 13 Aprile , 24

Fuori “Sottosopra” nuovo singolo di Malika Ayane

Questo autunno si esibirà dal vivo con...

Sicilia, riaperta al pubblico l’Isola Bella di Taormina

Visitabile tutti i giorni, dalle 9 alle...

Giorgetti: è importante avere un fisco più equo, riforma in tempi record

Video newsGiorgetti: è importante avere un fisco più equo, riforma in tempi record

Il ministro: “L’illegalità è un grave ostacolo per la crescita del Paese”

Bergamo, 16 mar. (askanews) – “Dobbiamo proseguire nell’opera di attuazione delle politiche strutturali, già avviate dal governo, per sostenere la competitività del sistema economico, compresa la riforma fiscale che stiamo portando avanti a tempi di record”.Lo ha dichiarato il ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, nel corso del suo intervento a Bergamo al giuramento Allievi Ufficiali della Guardia di Finanza che, quest’anno, compie 250 anni (1774-2024).”Una riforma importante che mira ad avere un fisco più equo, efficiente e meno gravoso per imprese e cittadini, favorendo occupazione e investimenti”, ha proseguito il ministro. “La nostra economia è cresciuta anche nel 2023 sebbene a un ritmo inferiore e mostra una discreta vitalità, rafforzare questi elementi di crescita è necessario anche nel prossimo futuro per affrontare con maggiore fiducia lo scenario di incertezze internazional e sostenere i segnali positivi del mercato del lavoro – ha sottolineato ancora Giorgetti – dobbiamo sostenere la transizione verso un’economia più sostenibile con scelte di prudenza e di realismo nel rispetto dei conti pubblici e la sostenibilità del debito”. “L’illegalità è un grave ostacolo alla crescita e lo sviluppo del Paese – ha concluso il ministro -abbiamo davanti scenari economici complicati e per questo il ruolo della GdF è sempre più indispensabile per contrastare l’illegalità economica e finanziaria. Il ruolo della Guardia di Finanza è fondamentale per accompagnare nella legalità il processo di rilancio dell’economia del nostro Paese nei complicati scenari geopolitici che viviamo”.(Immagini: Guardia di Finanza)

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles