venerdì, 23 Febbraio , 24

Da Enea barca-robot elettrica per ricerche avanzate sui fondali

A guida autonoma, adatto per indagini archeologiche...

Le Maire, appello per Unione dei mercati dei capitali volontaria

“Nel processo Ue ritardi inaccettabili, cominciamo con...

Fedrigoni, si espande negli Usa con acquisizioni carte speciali

Acquista alcuni asset della statunitense Mohawk. Terza...

Sudcorea, 2023 anno positivo per la cantieristica navale

I tre principali costruttori hanno visto utili...

Domani anche Coldiretti a Bruxelles con agricoltori mobilitati

AttualitàDomani anche Coldiretti a Bruxelles con agricoltori mobilitati

In occasione del vertice straordinario sul bilancio della Ue

Roma, 31 gen. (askanews) – Domani anche Coldiretti sarà a Bruxelles insieme agli agricoltori da tutta Europa mobilitati in occasione del Vertice europeo straordinario sul bilancio dell’Ue, al quale partecipa anche il premier Giorgia Meloni.

La manifestazione vuole essere una iniziativa per sostenere tra l’altro la proposta per la deroga alle norme Ue sull’obbligo di lasciare i terreni incolti previsto dalla Politica agricola comune (Pac) come richiesto nel piano “Non è l’Europa che vogliamo” della Coldiretti che, annuncia il sindacato in una nota, non potrà quindi essere presente a Fieragricola.

“E’ la prima volta in piazza insieme per gli agricoltori provenienti dal sud e dal nord dell’Unione Europea dalla Coldiretti – spiega il sindacato – agli spagnoli di Asaja, dai portoghesi di Cap ai belgi dell’Fwa e molti altri che invadono la capitale dell’Unione per trasformare le proteste in proposte concrete”.

L’appuntamento è per domani giovedì primo febbraio alle 9.30 in Place du Luxembourg, di fronte al Parlamento europeo. Insieme al presidente della Coldiretti Ettore Prandini ci saranno oltre un migliaio di contadini e allevatori provenienti da tutta Italia “per denunciare, con eclatanti azioni dimostrative, gli effetti delle politiche europee che mettono in pericolo la sopravvivenza delle campagne e presentare le richieste della principale Organizzazione agricola europea”.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles