Dentro l’arte di Klimt per allargare il pubblico della cultura

Appena Pubblicati

Le prime pagine dei quotidiani di Martedì 6 Dicembre 2022

RIPRODUZIONE RISERVATA Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE...

La società di Musk Neuralink sotto indagine per test su animali

Il miliardario avrebbe insistito per accelerare gli esperimenti Roma, 6 dic. (askanews) - Neuralink, società del miliardario Elon Musk specializzata...

Commercialisti, occorre puntare sui sistemi alternativi di risoluzione delle controversie

Focus di approfondimento dell’Odcec Napoli e di Medì mercoledì 7 dicembre alle ore 15,30 a Piazza dei Martiri, 30...

Al Centro Tiare di Villesse (Go) un progetto immersivo di Civita

Gorizia, 24 nov. (askanews) – Un’immersione nel mondo di Gustav Klimt per fare esperienza diretta della sua pittura. Al centro commerciale Tiare di Villesse, in provincia di Gorizia, Civita Mostre e Musei presenta un’esposizione sensoriale dedicata al grande pittore viennese e al suo mondo, che è anche un modo per allargare il pubblico degli eventi culturali.

“È una modalità di innovazione fortissima – ha detto ad askanews Luigi Abete, presidente di Civita Cultura Holding – perché noi abbiamo un Paese che ha una ricchezza culturale enorme, opere diffuse su tutto il territorio, ma nel quale solo meno di un terzo delle persone visita musei o centri culturali. Se noi vogliamo fare vivere una dimensione culturale diffusa dobbiamo incontrare gli altri due terzi e il modo reale per incontrarli è fare sì che possano trovare l’arte dove normalmente loro vanno per vivere”.

Il progetto “Gustav Klimt – Sinfonia di arte immersiva” sfrutta le grandi sale della Emotion Hall dello shopping center ed è stato realizzato dal regista Stefano Fake. “Quello che noi abbiamo fatto è semplicemente cercare di rendere sensoriale la sua idea di arte, la sua idea di entrare nell’arte attraverso i colori, l’oro, un’immersione che è diventata una sinfonia grazie alle musiche viennesi di Beethoven, di Mozart e Strauss siamo riusciti a fare esplodere la sua pittura all’interno di un ambiente attraverso una serie di installazioni sensoriali e una grande sala immersiva”.

La mostra si inserisce anche nel più vasto quadro di avvicinamento a Gorizia e Nova Gorica capitali europee della Cultura per il 2025. “Vista l’occasione unica e speciale che avrà questo territorio – ci ha detto Fabrizio Oreti, assessore alla Cultura del Comune di Gorizia – sarà importante unire le forze e le ricchezze: mai come in questo momento la ricchezza dell’uno è la ricchezza dell’altro. Un unicum come il Centro Tiare sarà importantissimo, perché ci aspettiamo tantissimi visitatori e sarà importante accoglierli rispettando le sensibilità, l’attenzione, le aspettative di ognuno di loro”.

Con un’idea di intrattenimento culturale che si offre a un pubblico il più ampio possibile. “È il luogo dove viene fatta la mostra che è innovativo – ha concluso Luigi Abete -. Significa consentire a centinaia di migliaia di persone di incontrare la storia, la cultura, l’arte di Klimt e tutto quello che viene qui rappresentato in questa mostra immersiva”.

L’esposizione resta aperta al pubblico del Centro Tiare fino al 30 aprile 2023.

continua a leggere sul sito di riferimento

ULTIM'ORA

La società di Musk Neuralink sotto indagine per test su animali

Il miliardario avrebbe insistito per accelerare gli esperimenti Roma, 6 dic. (askanews) - Neuralink, società del miliardario Elon Musk specializzata nella produzione di apparecchiature mediche...

Gentiloni: serve Fondo sovrano Ue, debito comune come lo “Sure”

Dopo annuncio Von der Leyen "proposte nelle prossime settimane" Bruxelles, 5 dic. (askanews) - Il commissario europeo all'Economia, Paolo Gentiloni, è tornato a parlare della...

Potrebbe interessarti anche...