Coronavirus: da Taranto spedite alla Cassa Ragionieri cento richieste per il bonus di 600 euro

Appena Pubblicati

Al via il G7 in Germania. Von der Leyen: “L’energia spinge i prezzi, la risposta è il RePowerEu”

ROMA – “Prima sessione. Per rafforzare l'economia globale, dobbiamo: affrontare l'inflazione, mantenendo la crescita; sostenere la sostenibilità ambientale e...

COVID-19, AGGIORNAMENTO

Bollettino Ufficiale Covid-19 del 26 giugno 2022 continua a leggere sul sito di riferimento

Biden promette battaglia sull’aborto: “Corte Suprema estrema”. E chiama il popolo al voto

ROMA – “So che molti di noi sono frustrati e disillusi dopo che la Corte Suprema ha tolto qualcosa...

TARANTO – “Sono 113 i commercialisti iscritti alla Cassa di previdenza ragionieri ed esperti contabili della provincia di Taranto (di cui 59 nel capoluogo) che hanno effettuato la richiesta per accedere al bonus di seicento euro previsto dal Governo in seguito all’emergenza legata al nuovo Coronavirus”. Lo ha reso noto Nicola Chiarielli, delegato pugliese dell’istituto previdenziale.

“La Cnpr, presieduta da Luigi Pagliuca, è al lavoro per assicurare agli iscritti le tutele adeguate a questa situazione così delicata. Nessuno sarà lasciato indietro: abbiamo potenziato i servizi istituzionali di previdenza e assistenza – ha aggiunto il dottor Chiarelli – e abbiamo messo in campo ulteriori iniziative a sostegno dei colleghi che stanno vivendo mesi di grande difficoltà”.

“È il momento di far sentire ai nostri iscritti la vicinanza della nostra cassa di previdenza. Una vicinanza ovviamente non solo simbolica. Sono momenti complicati e i colleghi sono in prima linea al fianco delle aziende presenti sul territorio per supportarle in queste settimane complicatissime”.

E poi c’è ovviamente il lato economico: “In caso di necessità -spiega il delegato della Cnpr – i nostri iscritti possono beneficiare di un sussidio straordinario oltre che di un’indennità giornaliera da ricovero. Oltre alle garanzie già previste, e in via straordinaria, il Gruppo Unipol ha deciso di estendere gratuitamente il riconoscimento dell’indennità giornaliera anche nel caso in cui l’assicurato sia costretto a regime di quarantena presso il proprio domicilio a seguito di positività al tampone Covid-19. Poi, sono state potenziate anche le nostre misure di sostegno al credito con le banche convenzionate”.
A tracciare il bilancio della situazione in Puglia è il consigliere di amministrazione dell’istituto pensionistico Fedele Santomauro: “Sono 1131 le domande che ci sono pervenute dalla Puglia. La maggior parte arriva da Bari (340). Poi Foggia (220), Lecce (213), Barletta-Andria-Trani (145), i 113 di Taranto e 100 da Brindisi”.
“La Cassa ha approntato una task force per essere al fianco dei suoi iscritti, in Puglia come nelle altre regioni. Proprio per questo motivo abbiamo potenziato l’assistenza attraverso diversi canali. Tutti i nostri iscritti possono usufruire di un servizio di assistenza telefonica sanitaria h24 tra cui anche pareri medici immediati, consulenza medica sul virus Covid-19 consultabile al numero verde 800212477, videoconsulto gratuito per un confronto diretto con il medico specialistico ed è stato attivato un accesso prioritario per la sanità convenzionata”.

ULTIM'ORA

COVID-19, AGGIORNAMENTO

Bollettino Ufficiale Covid-19 del 26 giugno 2022 continua a leggere sul sito di riferimento

Mafia, Saviano: “La situazione è drammatica, infiltrazione criminale immensa”

ROMA – “Non è difficile fare un bilancio, la situazione è drammatica, nel senso che il sistema giudiziario è lento, spesso inefficace, macchinoso. Dall'altro...

Potrebbe interessarti anche...