Burkina Faso, Lebovich: “Ennesimo golpe deriva da insicurezza Sahel”

Appena Pubblicati

Le prime pagine dei quotidiani di Mercoledì 25 Maggio 2022

RIPRODUZIONE RISERVATA Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE...

Nuovo caso di vaiolo delle scimmie a Roma: salgono a cinque gli episodi in Italia

ROMA – “Sono saliti a cinque i casi di vaiolo delle scimmie in Italia. Un quinto caso, con caratteristiche...

Italiani sempre più sportivi ma la pigrizia a volte prende il sopravvento

ROMA – Più sportivi e più consapevoli dell'importanza dell'esercizio fisico per la salute del corpo e della mente. É...

ROMA – Il colpo di stato in Burkina Faso “è il terzo nel Sahel e nell’Africa occidentale in meno di due anni, tutti eseguiti da unità d’élite dell’esercito”, e nel caso in questione “rivela il grado di frustrazione vissuta nella regione a causa del deteriorarsi della sicurezza nel Sahel e per l’incapacità dei governi regionali di trovare risposte”. Il commento per l’agenzia Dire giunge da Andrew Lebovich, senior policy fellow per il Programma Africa dell’European Council on Foreign Relations (Ecfr), poco dopo la proclamazione da parte dei militari della presa del potere a Ouagadougou, con la conseguente sospensione della Carta costituzionale e della deposizione delle istituzioni dello Stato.

“FORZE ARMATE SFRUTTANO SENTIMENTO POPOLARE”

Tale epilogo secondo Lebovich “mostra come le forze armate della regione siano in grado di far loro il sentimento popolare e convogliarlo contro i governi democratici, un segnale di avvertimento per altri paesi dell’area chiamati a far fronte a questioni di sicurezza analoghe e a tensioni tra ambienti politici e militari”. Tra le cause di tale insofferenza, lo studioso cita la strage di Inata di novembre scorso, in cui in un attacco delle milizie armate hanno perso la vita 32 persone tra cui 28 membri delle forze di sicurezza e quattro civili. L’assalto è stato solo l’ultimo di una serie di attacchi che da tempo si sono intensificati nel nord del Paese del Sahel.

“GOLPE TROPPO FREQUENTI, CITTADINI INSODDISFATTI”

L’esperto sottolinea che, “sebbene organismi internazionali come l’Ecowas potrebbero cedere alla tentazione di punire i golpisti con sanzioni – come è già accaduto in Mali – la comunità internazionale in Burkina Faso deve agire con coscienza, evitando atti avventati” che potrebbero solo “rafforzare la leadership” dei responsabili dei rovesciamenti dei governi. Pur senza incoraggiare nuovi golpe nella regione, per Lebovich sarebbe “molto importante capire perché questi colpi di stato si stanno verificando con tale frequenza, indagando il malcontento che i cittadini provano per i loro governi”.
]]

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Burkina Faso, Lebovich: “Ennesimo golpe deriva da insicurezza Sahel” proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento

ULTIM'ORA

Italiani sempre più sportivi ma la pigrizia a volte prende il sopravvento

ROMA – Più sportivi e più consapevoli dell'importanza dell'esercizio fisico per la salute del corpo e della mente. É la fotografia degli italiani post...

Tg Politico Parlamentare, edizione del 24 maggio 2022

VERSO INTESA SU BALNEARI, ARRIVANO GLI INDENNIZZI Si avvicina l'intesa sui balneari. Dopo l'ultimatum del premier Mario Draghi che, in caso di mancato accordo, ha...

Neosperience e AstraZeneca lanciano ‘Haya’, la tecnologia ‘empatica’ per medici e pazienti

ROMA – Neosperience S.p.A. PMI innovativa e player di riferimento nell'Intelligenza Artificiale, quotata su Euronext Growth Milan dal 20 febbraio 2019, sigla un'importante collaborazione...

Potrebbe interessarti anche...