lunedì, 15 Aprile , 24

Conti pubblici, Bankitalia: debito sale a febbraio a 2.872,4 mld

Con una crescita di 22,9 miliardi Roma, 15...

Salame Felino Igp, in 2023 fatturato al consumo a 87 mln (+3%)

Preaffettato in calo ma resta sopra livelli...

Lollobrigida: sostenere settore vino, Italian nazione qualità

Il nostro cibo percepito come espressione delle...

Mart, Arte e fascismo: niente reticenze “ma non è arte di regime”

A Rovereto mostra con capolavori realizzati nonostante...

Bonaccini: “Su sicurezza sulle strade si esca dalle ideologie”

Video newsBonaccini: "Su sicurezza sulle strade si esca dalle ideologie"

Il sindaco di Bologna ha tutto il diritto di scegliere per città 30

Bologna, 20 mar. (askanews) – Il sindaco di Bologna “ha tutto il diritto di fare le scelte per la sua comunità che ritiene più giuste e che noi abbiamo anche sostenuto” come quella del limite dei 30 chilometri orari. Per la sicurezza sulle strade bisogna “uscire dall’ideologia per discutere di questioni concrete”. Lo ha detto il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, a margine del convegno “Muoversi in Emilia-Romagna. Dieci anni di politiche per la mobilità” a Bologna.”Io non devo mettermi a discutere di chi è che sbaglia o meno – ha spiegato Bonaccini -. Il sindaco di Bologna Lepore ha tutto il diritto di fare le scelte per la sua comunità che ritiene più giuste e che noi abbiamo anche sostenuto. Per cui spero si esca dall’ideologia per discutere di questioni concrete. Mettere al riparo le vite umane e salvare la vita a troppe persone che ancora oggi, ogni anno, muoiono sulle strade è una priorità che dobbiamo garantire”.In occasione del convegno sui trasporti a Bologna Bonaccini ha ribadito le priorità per consentire migliore il sistema infrastrutturale regionale. “Chiediamo ulteriori risorse sul trasporto pubblico locale. Con il presidente delle Regione Fedriga abbiamo chiesto più di 1 miliardo per potenziare il traporto pubblico locale, quello su cui, in Emilia-Romagna, abbiamo investito tanto in questi anni” con il potenziamento dei “treni, della ciclabilità” e la realizzazione di “ciclovie e tutto quello che è alternativo al traffico pesante” ha concluso il governatore.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles