Bce, Nagel: “Sull’inflazione non abbiamo finito il lavoro”

Appena Pubblicati

Usa, Biden si prepara al discorso sullo Stato dell’Unione

Tra le polemiche derivate dal pallone spia cinese Milano, 6 feb. (askanews) - Il presidente Usa Joe Biden ha finalizzato...

POLO MULTIMEDIALE E SCUOLA FORMAZIONE CINEMA NELL’EX NATO – DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE DE LUCA

Distretto campania dell'audiovisivo, dichiarazione del Presidente Vincenzo De Luca continua a leggere sul sito di riferimento

Sisma Turchia-Siria: oltre 3060 morti. Biden parlerà con Erdogan

Ma nessun contatto con Assad, piuttosto Ong Milano, 6 feb. (askanews) - Sono salite oltre 3.060 persone, secondo i rapporti...

Villeroy: picco tassi in estate. Ma Panetta frena su mosse marzo

Roma, 24 gen. (askanews) – “Dobbiamo riportare l’inflazione sotto controllo. Il nostro lavoro non è finito”. Lo ha affermato il presidente della Bundesbank, Joachim Nagel in riferimento ai tassi di interesse della Bce in una intervista congiunta con il suo omologo della banca di Francia, François Villeroy de Galhau alla testata francese L’Express.

E proprio secondo Villeroy “probabilmente raggiungeremo il picco dei tassi di interesse questa estate. E l’inflaizone calerà al 2% tra la fine del 2024 e il 2025”.

Tutti i governatori delle banche centrali nazionali dell’area euro siedono nel Consiglio direttivo della Bce. Ieri la presidente della Bce Christine Lagarde ha ribadito che l’inflazione resta troppo elevata e che i tassi devono salire ancora “in maniera significativa” e “ad un ritmo costante”, che in termini pratici sembra indicare almeno altri due rialzi da 50 punti base.

Sempre ieri, però, il governatore di Bankitalia Ignazio Visco è tornato a invocare gradualità, prudenza e maggiore equilibrio nella valutazione dei rischi sui rialzi dei tassi. E oggi, in una intervista Handelsblatt, Fabio Panetta, che siede assieme Lagarde nel Comitato esecutivo e nel Consiglio Bce ha affermato che se era giusto far presagire un rialzo da 50 punti base a febbraio – la mossa effettiva verrà decisa giovedì 2 – per la riunione di marzo bisognerà “rivalutare la situazione”.

Quello che è certo è che all’avvicinarsi della riunione del consiglio Bce si sono moltiplicate anche più del consueto le varie voci e i diversi punti di vista dei banchieri centrali dell’eurozona sul da farsi. Il crescente dibattito era già emerso con maggiore risalto dai verbali recentemente pubblicati sul Consiglio direttivo di metà dicembre. Da domani, tuttavia questa orchestra non proprio armonica dovrebbe acquietarsi perché inizierà la settimana di silenzio (purdah) che tradizionalmente precede la riunione operativa sui tassi.

continua a leggere sul sito di riferimento

ULTIM'ORA

POLO MULTIMEDIALE E SCUOLA FORMAZIONE CINEMA NELL’EX NATO – DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE DE LUCA

Distretto campania dell'audiovisivo, dichiarazione del Presidente Vincenzo De Luca continua a leggere sul sito di riferimento

Sisma Turchia-Siria: oltre 3060 morti. Biden parlerà con Erdogan

Ma nessun contatto con Assad, piuttosto Ong Milano, 6 feb. (askanews) - Sono salite oltre 3.060 persone, secondo i rapporti provvisori, le vittime nel sud-est...

Italia consegna a Libia motovedetta per controllo flussi migranti

Tajani: ora stabilità con voto. Mangoush: apprezzo serietà governo Adria, 6 feb. (askanews) - L'Italia ha consegnato oggi alle autorità libiche un'imbarcazione "classe 300" per...

Caporalato, la “Tenda” sigla il protocollo d’intesa con la Regione Campania

L’Area Territoriale de L’Associazione La Tenda OdV-Salerno ha sottoscritto il Protocollo con la Regione Campania per attivare misure incisive nella lotta al caporalato. Un grande...

Potrebbe interessarti anche...